Seleziona una pagina

Corpo mio

News & Appuntamenti

In questo spazio troverete le ultime notizie che riguardano io mio lavoro e le attività ad esso inerenti. Ma anche notizie di conferenze e seminari, approfondimenti e curiosità, nonché riflessioni personali riguardanti tutte le aree che afferiscono alle discipline di cui mi occupo ormai da alcuni anni. Buona lettura!

Archivio news

Lettera al mio corpo

Buongiorno corpo mio,

E’ a te che oggi voglio offrire il mio ringraziamento per avermi così lungamente accompagnato attraverso gli svariati percorsi della mia vita. Non ti ho sempre dato l’interesse, l’affetto o semplicemente il rispetto che tu meriti. Spesso ti ho persino ignorato, maltrattato, colpito con sguardi indifferenti, silenzi pieni di dubbi, violenti rimproveri.
Tu sei il compagno di cui mi sono più approfittato, che più ho tradito… E oggi, a metà della mia vita,  scopro con un po’ di commozione le tue cicatrici segrete, la tua stanchezza, i tuoi stupori e le tue possibilità.
Mi sorprendo ad amarti con il desiderio di coccolarti, di vezzeggiarti, di farti sentir bene. Ho voglia di offrirti regali straordinari, di disegnarti fiori sulla pelle, di farti ascoltare Mozart, di donarti la gioia del sole e di condurti alla visione delle stelle.
Corpo mio, oggi voglio dirti che ti sono affezionato, non controvoglia ma accettando profondamente il tuo amore.
Sì, ho scoperto che tu, corpo mio, mi amavi, ti prendevi cura di me, eri vigile e straordinariamente presente in tutti i momenti della mia vita. Quante violenze hai affrontato per permettermi di nascere, di essere me stesso, di crescere con te, quante malattie mi hai evitato, quanti problemi hai attraversato per salvarmi la vita. Naturalmente, mi capita talvolta di dividerti e persino di lasciarti amare da altri, soprattutto da una persona che conosco e che ti porterebbe via volentieri se la lasciassi fare…
Mio corpo, ora che ti ho incontrato non ti lascerò più…
Andremo fino al termine della nostra vita in comune e,  qualsiasi cosa accada, invecchieremo insieme.

(Traduzione di una famosa poesia dello scrittore e psicoterapeuta Jacques Salomé, 1985)